Luca Enoch

Luca Enoch nasce il 12 giugno 1962 a Milano. Dopo gli studi, si dedica all'attività di grafico e illustratore, esercitata operando come free lance, sia nel settore editoriale che pubblicitario.

Nel 1990 partecipa al concorso bandito annualmente dal Convegno Internazionale del Fumetto e del Fantastico di Prato, conseguendovi il primo premio con la storia umoristica "Raptus".

enoch12

Il battesimo professionale è avvenuto nel luglio dell'anno successivo, sul n°10 di Fumo di China, con la cupa storia "Eliah", di ambientazione fantasy, cui farà seguito un secondo episodio, sempre su FdC. Il 16 giugno 1992 pubblica la breve storia "Berserk", uscita sul n°6 dell'Intrepido. Solo qualche mese dopo avrebbe dato il via sulla stessa testata, sul n°14 del 6 ottobre, alla serie "Sprayliz", che ha rapidamente incontrato un notevole gradimento da parte dei lettori e che avrà una breve parentesi di 11 numeri in formato pocket per la casa editrice Star Comics. Sempre per l'Intrepido crea il personaggio di "Piotr", il coniglio pornostar, di cui realizza un secondo episodio per la rivista "Groucho" della Rizzoli, mai uscita in edicola. Per la rivista giovanile "Action" della Rizzoli/Egmont crea un nuovo personaggio, "Ninja Boy", in classico stile Warner Bros e la serie di strip "Skaters", riproposta poi dal mensile "L'isola che non c'è".
Nel 1995 vince i Premi Fumo di China come miglior autore completo, miglior personaggio (Sprayliz) e miglior testata (Sprayliz). Nel 1996 viene premiato dalla rivista "If", nell'ambito della manifestazione Cartoomics, come "promessa del fumetto italiano".

Approda quindi alla casa editrice di Sergio Bonelli, scrivendo e disegnando prima alcune storie di "Legs Weaver", e creando poi il personaggio di "Gea". E’ quest’ultima una serie "autoriale" (Enoch ne realizza soggetto, sceneggiatura, disegni, copertina ed editoriale). Un fumetto dinamico, che rispecchia lo stile del suo autore, una mini-serie strutturata in albi semestrali che permettono a Luca Enoch di controllarne completamente i processi creativi e narrativi, sviluppando una saga fantasy-tecnologica, secondo un percorso in evoluzione, con una precisa concatenazione degli eventi e una crescita dei personaggi. Sfruttando magistralmente gli elementi editoriali e narrativi concessi dal mercato editoriale italiano, Luca Enoch ha saputo ridare alle strisce disegnate tutto il loro valore narrativo, espressivo e letterario, dimostrando di essere un autore a 360 gradi.

Quindi Enoch ha iniziato un’attiva collaborazione anche per il mercato estero, ed in particolare in Francia con "Les Humanoides Associés" una delle case editrici che ha da sempre riconosciuto agli autori la loro funzione artistica e creativa. Per loro Luca, in coppia con Mario Alberti, ha realizzato la serie di "Morgana" (edita in Italia da Vittorio Pavesio Productions).

Completata la serie di "Gea" una nuova miniserie è stata varata dalla Sergio Bonelli editore per il nostro autore: "Lilith" (a partire dal novembre 2008 in edicola ogni sei mesi). Mentre nel giugno 2013 prende il via la saga mensile di "Drago nero".

 

 


Il copyright delle immagini è dei rispettivi autori o detenenti diritti.


 Ulteriori approfondimenti:

lilith001

 

Lilith

 

 

 

 

enoch22

 

Gea

 

 

 

 

enoch11

 

Sprayliz

 

 

 

 

 enoch21

Intervista a Luca Enoch

a cura dello Sciacallo Elettronico

 

 

 

  enoch9

I retini di Luca Enoch

 

 

 

 


Galleria immagini