Personaggi

Benvenuti nella sezione Personaggi  di Encicomix.

←  Scegli, nel menu a fianco,  il personaggio che vuoi ricercare.
di seguito le ultime schede modificate

Popeye

La collana di Braccio di Ferro in tutte le edicole

La collana

La Gazzetta dello Sport ha lanciato nelle edicole italiane una nuova ed interessante collana dedicata ad uno dei personaggi più amati delle nuvole disegnate: Popeye (in Italia conosciuto per molti decenni soprattutto come Braccio di Ferro). Tutte le storie del celebre marinaio, le strisce quotidiane così come le tavole domenicali, verranno presentate con una nuova traduzione fedele il più possibile ai dialoghi originali, il tutto corredato da schede di approfondimento puntuali ed approfondite a cura di Luca Boschi (il cui nome è una garanzia!). Verranno inoltre pubblicate anche le principali interpretazioni del collerico marinaio, realizzate dai continuatori del lavoro del suo creatore Segar, immancabili ad esempio quelle di Sagendorf.

braccio di ferro3

La collana si pone l’obiettivo di editare, finalmente in ordine cronologico, l’opera integrale di Segar. E’ un’occasione ghiotta per poter avere, raccolte in un'unica serie, curata con rigore collezionistico ed editoriale, le storie fino ad ora apparse saltuariamente e sparpagliate in una miriade di pubblicazioni, spesso a distanza di molti anni, per opera di differenti editori, e mai in maniera così organica e completa.

La traduzione è aggiornata rispettando nomi di personaggi e luoghi, ma anche le invenzioni linguistiche e gli strafalcioni grammaticali con i quali Braccio di Ferro infarcisce i suoi dialoghi, rendendoli estremamente irresistibili.

Il primo episodio pubblicato è la storia “Braccio di Ferro nella Valle nera”, epico racconto dalle atmosfere western che vede il nostro eroe impegnato nello sventare un diabolico piano ordito per rubare l’oro di una miniera. Per sconfiggere i suoi avversari Popeye utilizzerà i più incredibili stratagemmi, finendo addirittura per travestirsi da donna. Quello del travestimento è uno stratagemma ricorrente nelle gag del cinema muto degli anni venti (gli stessi in cui Segar disegna le sue prime strisce) e servono per creare una serie di buffissime gag e contrattempi narrativi di grande impatto umoristico. La storia finisce, ovviamente senza volervi rovinare la bellezza della lettura, a pugni e sganassoni! Bellissima ad esempio la sequenza di pagina 21 in cui un minatore, credendo l’avversario (Braccio di Ferro) morto e stecchito, cerca di seppellirlo. Braccio di Ferro però continua ad alzarsi per non rimanere sepolto. La gag nasce proprio dalla lettura in sequenza delle vignette ed è giocata dalla contrapposizione spaziale vuoto-pieno dello spazio rappresentato. Analogo stratagemma viene utilizzato da Buster Keaton in moltissime delle sue pellicole, ad esempio in “Coops” (1992).

braccio di ferro1

Prima di ora la storia era stata pubblicata in italia nel 1986 dalla casa editrice Comic Art nell’albo n. 160 della collana “New Comic Now” riservata ad un circuito amatoriale, quindi stampata in poche ed ora rarissime copie. Verrà in seguito ripubblicata nel maggio 1995 nel settimo volume del mensile “Braccio di Ferro. Le storie originali di Elzie Crisler Segar”, sempre grazie alle edizioni della Comic Art. Infine la ritroviamo nel n. 45 della collana “I classici del Fumetto” di Repubblica (del 26 dicembre 2003).

Il secondo episodio intitolato “Braccio di ferro e la sorella della Strega di Mare” vede il gruppo di amici alla ricerca della leggendaria fonte della giovinezza, ma per trovarla dovranno affrontare la perfida Strega del mare e la sua altrettanto terribile sorella, oltre al gigantesco orco Toro dalla forza e dall’aspetto inquietanti. Il gigante, dotato di una forza brutale che lo rende terrificante agli occhi degli uomini, finirà invece per rivelarsi un animo buono, forse tonto ed impacciato rispetto alle consuetudini umane, ma in fin dei conti una brava persona. Così diventerà parte stabile del Thimble Theatre di Segar.

braccio di ferro2

Lo stile di Elzie Crisler Segar

Elzie Crisler Segar nel 1919 lancia la striscia quotidiana “Thimble Theatre” (letteralmente “teatrino in miniatura”) su cui tempo dopo apparirà il personaggio di Braccio di Ferro, che in breve riscuoterà l’attenzione e il favore del pubblico divenendo il protagonista principale della serie fumettistica. Per la precisione Braccio di Ferro compare il 17 gennaio 1929, quando ormai la striscia è già ben avviata e i rapporti fra i personaggi sono sviluppati ed articolati. Popeye fa la sua entrata in campo durante un’avventura che porta i protagonisti del “Thimble Theatre” alla ricerca della gallina Fischione chiamata Berenice, prezioso esemplare di pollo porta fortuna, che vive sull’isola dei Dadi.

E’ un momento magico per i comics. In quei mesi facevano la loro comparsa, fra le pagine a fumetti pubblicate nelle edicole, personaggi del calibro di Buck Rogers, Tarzan e poco dopo Mickey Mouse. Il nostro marinaio era quindi in ottima compagnia o, se volete, doveva competere con personaggi di non poco calibro, visti i successi editoriali che riusciranno a raggiungere.

Il fumetto degli esordi, quello dell’inizio ‘900 è fortemente influenzato dal teatro, esattamente come lo è il cinema. E’ evidentissimo il parallelismo fra il vaudeville le slapstick comedy di Mack Sennett o, in seguito, di autori più maturi rispetto al linguaggio registico come Buster Keaton e Charlie Chaplin.

Segar dimostra una grande maestria nel gestire i dialoghi, giocando lo svolgimento della storia e le gag che ne nascono, proprio dal rapporto fra i vari characters.

Bellissime e godibilissime le invenzioni grafiche e linguistiche che ci conducono fra le vignette. Il tratto sintetico del primo Segar, ancora fortemente ispirato al disegno di George Herriman (autore di Krazy Kat), riesce già a raccontare ed ambientare in uno spazio tridimensionale, con estrema sintesi le vicende comiche interpretate dai suoi attori bidimensionali.

Popeye è un fumetto che, nonostante l’età, si dimostra vivo e frizzante, assolutamente al passo con i tempi per quanto riguarda la carica ironica e la capacità narrativa, rendendo eterno e sempre attuale il suo linguaggio.

Tutte le uscite della collana

Braccio di Ferro nella Valle Nera - 04/08/2017

Braccio di Ferro e la sorella della Strega di Mare - 11/08/2017

L’arca di Braccio di Ferro - 18/08/2017

Regina Olivia - 25/08/2017

L'isola del Saccheggio - 01/09/2017

Nuvole di guerra - 08/09/2017

Braccio di Ferro e lo strano potere del Jeep - 15/09/2017

Alla ricerca di Braccio di Legno, “Babbo di bordo” - 22/09/2017

La melodia del mistero - 29/09/2017

Braccio di Ferro e Susanna - 06/10/2017

Papà corre la cavallina - 13/10/2017

La valle dei Goons - 20/10/2017

Pescicani mangia-panini e spinaci di mare - 27/10/2017

Re Pisellino - 03/11/2017

Bernice, la gallina fischiona africana - 10/11/2017

Braccio di Ferro il marinaio - 17/11/2017

Il falso spasimante di Olivia - 24/11/2017

Una coppia di fanabutti (SIC) - 01/12/2017

L'amore nella giungla - 08/12/2017

Il mistero di Colle Pietrascura - 15/12/2017

Il mistero Wiltson - 22/12/2017

La banca a senso unico - 29/12/2017

 

Copyright 2017 King Features Sindacate, Inc. TM Hearst Holdings, Inc.

Martin Mystère

Martin Mystère, ovvero il "detective dell'impossibile", è un personaggio creato da Alfredo Castelli e protagonista di una serie a fumetti pubblicata dalla Sergio Bonelli Editore dal 1982. Martin Mystère è un archeologo e scrittore che indaga sui misteri del passato e del presente come Atlantide, gli UFO, la parapsicologia e vari enigmi della storia, dell'archeologia e della scienza. Quando fece la sua comparsa nelle edicole italiane le serie si distinse immediatamente rispetto alle altre collane classiche della Bonelli (Tex, Zagor e Mister No) in quanto impostata su una struttura narrativa più realistica e quotidiana, per quanto i temi afrontati non siano certo realistici ne tantomeno quotidiani.

Il copyright delle immagini è dei rispettivi autori o detenenti diritti


Ulteriori approfondimenti:

martin mystere291001

 

Il codice Caravaggio

articolo di Marco Feo

 

 

 


Galleria immagini