Ultimi articoli

La balena ammalata

La balena ammalata

Testi e disegni di Marco Feo

Anche a voi potrebbe capitare che alla vostra porta venga a suonare la nuova vicina di casa. vorrà chiedervi semplicemente una tazza di zucchero, oppure vi coinvolgerà in una bizzarra avventura alla ricerca del suo gatto sperduto fra le vie della città? E chi è la balena ammalata del titolo? Perché tutti i pesci e i gatti della città si dirigono improvvisamente nello stesso luogo? Uno strano personaggio viene in aiuto del protagonista, consigliandogli di ascoltare i passi delle persone... Ma per scoprire cosa?

Intervista ad Alarico Gattia

Intervista ad Alarico Gattia

Alarico Gattia nizia la sua attività nel mondo del fumetto lavorando per il "Corriere dei ragazzi", "Diabolik", il "Giornalino", "Corriere dei Piccoli" e "Horror", "Comic Art" (su cui esordisce nel Dicembre del '90 con la storia "L'amante del Doge"), e per molte altre riviste e pubblicazioni. Nel 1977 scrisse e disegnò due volumi della collana "Un uomo un'avventura" ("L'Uomo del Klondike" e "L'Uomo del Sud"), editi dalle edizioni Cepim (futura Sergio Bonelli editore). Nei primi anni ottanta collaborò con il giornalista Enzo Biagi alla stesura di "Storia d'Italia a fumetti", edito da Mondadori oltre che alle collane La découverte du monde e Histoire du Far West edite in francia dalla Larousse. Nel 1983 fu uno dei dodici disegnatori chiamati a dare una loro personale interpretazione di Tex Willer per il portfolio delle Edizioni d'Arte lo Scarabeo "I Volti Segreti di Tex".

New York rosso sangue

New York rosso sangue

Articolo di Elena Porro

Nel terzo numero della seconda mini-serie a colori di Martin Mystère viene rivisitato uno dei celebri episodi con cui la serie regolare aveva preso il via nel lontano 1982 e conquistato il suo pubblico di lettori, e più precisamente l'albo “Un vampiro a New York” (tredicesimo numero della serie, uscito in edicola il 1 maggio 1983; l'avventura si concludeva nel numero successivo intitolato “La maledizione”). La nuova pubblicazione viene ora ribattezzata “New York rosso sangue". Testi: i Mysteriani (Andrea Artusi, Diego Cajelli, Giovanni Gualdoni, Ivo Lombardo, Enrico Lotti, Andrea Voglino). Disegni: Giulio Giordano e Salvatore Cuffaro. Colori: Daniele Rudoni e Alessandro Musumeci.

Il conflitto della Sistina

Il conflitto della Sistina

Articolo di Chiara Zeiss

Gianluca Buttolo scrive e disegna, a nostro parere, uno dei migliori graphic novel dell'annata 2019. Onori e gloria alla ReNoir comics che ha deciso di pubblicarlo. Raccontare l'arte di Michelangelo è un'ardua impresa: l'artista fiorentino incarna nelle sue opere il genio dell'arte, l'idea e la capacità espressiva che diventano un unicum inscindibile circoscritto nella materia con cui l'autore ha deciso di esprimersi.

 

Intervista a Gianmarco Fumasoli

Intervista a Gianmarco Fumasoli

Speciale intervista a Gianmarco Fumasoli, autore del personaggio Samuele Stern che da pochi giorni ha fatto la sua apparizione nelle edicole italiane ed editor di Bugs comics. Lo sceneggiatore ci racconta il dietro le quinte di questa nuova serie in formato "bonelliano" che promette di rivelare interessanti sorprese e insolite soluzioni narrative. Diversi gli sceneggiatori e i disegnatori che sono al lavoro per la realizzazione dei prossimi albi e delle inedite avventure di questo non-comune cacciatore di mostri.

 

Valigia 92 vuota empty

Valigia 92 vuota empty

Testi e disegni di Oliver D'Auria

Ci sono momenti casuali nella nostra vita che attendiamo con impazienza. Ci sono valigie che custodiamo nei nostri armadi e che contengono ciò che ci permette di vivere e gioire. Ci sono momenti preziosi in cui si incontrano autori come Oliver D’Auria, che sanno raccontare storie ed emozioni con la stessa forza ed intensità con cui vivono la loro vita. Questa è una di quelle occasioni, ed io, se fossi in voi, non la perderei per nessuna ragione al mondo!

 

Horror film

Horror film

Testo e disegni di Fabrizio Fabbri

Natale. Tempo di feste, allegria e spettacoli. Spesso si festeggia andando al cinema a vedere strenne e pellicole ammantante dalla magia del Natale. Ma attenzione... non tutti gli spettatori possono avere gli stessi vostri gusti!

 

Samuel Stern

Samuel Stern

In questi ultimi giorni di un freddo novembre 2019 ha fatto la sua comparsa nelle edicole italiane un nuovo fumetto in stile bonelliano, anche se la casa editrice che lo pubblica non è la Sergio Bonelli editore, ma bensì la Bugs Comics. Formato tipicamente bonelliano (cm 16x21), 98 pagine in bianco e nero, gabbia bonelliana a sei vignette (tre strisce), con qualche rara eccezione giocata su quattro strisce per pagina, serie mensile. Il personaggio Samuel Stern è stato creato da Gianmarco Fumasoli e Massimiliano Filadoro, che ne firmano anche soggetto e sceneggiatura del primo numero, mentre le matite sono di Luigi Formisano. La storia di ambientazione horror, narra le vicende di due esorcisti: Samuel Stern, che lavora come restauratore di libri antichi in una libreria e padre Duncan, un prete che appare come la spalle del protagonista.

Intervista a Giampiero Ubezio

Intervista a Giampiero Ubezio

Giampiero Ubezio una delle mitiche colonne della Disney, dai tempi in cui Topolino era ancora targato Mondadori. Con la cordialità e la gentilezza che lo contraddistinguono, ci ha ospitato nella sua antica casa, eremo nascosto proprio nel centro della cittadina di Novara, ed abbiamo potuto fare questa fantastica intervista che ora vi proponiamo.

 

 

Pollock confidential

Pollock confidential

Una biografia grafica a fumetti, realizzata da Onofrio Catacchio, ci racconta la vita e l'arte del più importante rappresentante artistico dell'action painting americano.

Quando sono nel dipinto, non mi rendo conto di quello che faccio. Solo dopo una fase di “riscaldamento” riconosco ciò che sto realizzando. E non ho timore di apportare modifiche, di rovinare il quadro, perché esso ha una sua vita propria. Cerco semplicemente di farlo venire fuori. Solo quando perdo il contatto con il quadro allora ne esce spazzatura. Altrimenti regna armonia pura, un delicato dare e prendere, e viene fuori un bel lavoro.

Intervista a: Max Bunker

Intervista a: Max Bunker

Intervista pubblicata sul numero 1 dello Sciacallo Elettronico, in rete a partire dal dicembre del 1995.

Luciano Secchi, alias Max Bunker, lo vediamo dal vivo, per la prima nostra volta, a Milano, durante Cartoomics nel lontano 1995. La MBP, Max Bunker Press, aveva lo stand esattamente davanti al nostro... Tanto che lo scambio di razzetti, palline di carta masticata, nastri di musica più o meno delirante è stato, con Riccardo Secchi (figlio di Luciano), estenuante! Max Bunker è comparso in una sola giornata, iper-indaffarato, iper-veloce, molto milanese. Molto ma molto più magro e deciso di come uno se lo immaginerebbe pensando alle interpretazioni che ne ha dato Magnus nei vecchi Alan Ford. Abbiamo avuto giusto il tempo per strappargli il consenso per un' intervista. Senza grossi problemi, bisogna dire. E' una persona affabile e disponibile.

Michele Nucera

Michele Nucera

Vi presentiamo questo bravissimo artista del painting digitale, cresciuto in Italia e fin da giovanissimo collaboratore per alcuni progetti dello Sciacallo Elettronico, è divenuto in breve un importante concept artist per Ubisoft e attualmente lavora in Inghilterra per The Chinese Room. Michele Nucera ci ha regalato una sua illustrazione attraverso la quale ci mostra il work in progress e tutti i trucchi del suo modus operandi.

 

 

Ernesto

Ernesto

di Fabrizio Fabbri

Una nuova storiella minima di Fabrizio Fabbri dove conosciamo il simpatico signor Ernesto, apparentemente senza difetti, perfetto, compito, con un lavoro serio in banca e una serena occupazione. Ma ognuno di noi nasconde un segreto, un vizio particolare, magari piccolo... un minuscolo scheletro nell'armadio, di cui ci vergogneremmo a morte se gli altri lo venissero a conoscere, i nostri parenti, i nostri amici, ma del quale non ci vogliamo privare.

 

Quando Pippo... affronta il labirinto

Quando Pippo... affronta il labirinto

Soggetto e sceneggiatura di Marco Bosco - Disegni di Roberto Marini

Pippo e Topolino si divertono come bambini fra giostre ed attrazioni del Luna Park e decidono di visitare il “mirror maze”. Il segno tondo e gommoso di Roberto Marini ben si adatta a rappresentare le immagini deformate e dinamiche che si riflettono fra le pareti del labirinto di specchi. La goffaggine di Pippo (in America il personaggi si chiama Goofy: ovvero eccentrico, bizzarro, balzano) immediatamente gioca a sfavore del buffo caracter, mettendolo in serio disagio fra le pareti che riflettono all'infinito la sua immagine. Una breve storiella di sole sei pagine ma abilmente orchestrata da Marco Bosco.

Hello, Jesus!

Hello, Jesus!

La casa editrice Giunti raccoglie e pubblica 140 tavole di "Hello, Jesus!", la dolcissima e inquietante creatura rivisitata attraverso la penna ironica di Sergio Staino. Le strisce di Hello, Jesus! furono pubblicate inizialmente sul giornale Avvenire, diretto da Marco Tarquinio, che aveva saputo, con un'operazione intelligente ed intrigante, avvicinare una firma di primo piano dell'umorismo del nostro paese, da sempre schierata dalla parte della sinistra laica, come Sergio Staino, alla figura carismatica di Gesù. Una quarantina delle 52 tavole pubblicate su Avvenire sono state ora raccolte in questo libro insieme ad un centinaio di nuove strisce. In pratica 140 tavole che aiutano a rileggere con riso e con tanta intelligenza una delle più grandi figure apparse sulla faccia della terra.

Intervista a Filippo Scozzari

Intervista a Filippo Scozzari

Era il lontano 1995. Il sito dello Sciacallo Elettronico non esisteva ancora. Internet incominciava a diffondersi nelle case degli italiani, ma in pochi ancora ne avevano accesso, utilizzando il modem telefonico e utilizzando lo stesso contratto a consumo della linea telefonica. Altri tempi... Con alcuni amici attraversavo l'Italia, da nord a sud, per intervistare i più importanti autori di fumetti e raccontare la loro vita su questo nuovo medium che stava nascendo. Fu così che finimmo per intervistare anche Filippo Scozzari, uno dei geni creatori tra i principali esponenti del nuovo fumetto italiano degli anni '70: il così detto "fumetto d'autore". L'irriverente fumettista ci ospitò gentilmente a casa sua, sulle colline vicino a Rimini.

Passione

Passione

di Fabrizio Fabbri

Il rosso e il nero, oppure il bianco e il rosso? Fabrizio Fabbri gioca, come è abile a fare, con gli opposti, i punti di vista scontati, i sottintesi linguistici, per spiazzarci con i suoi paradossi inaspettati e poetici.

 

Umani

Umani

Porti chiusi, frontiere militarizzate, filo spinato, muri, telecamere e droni, guardie costiere che ignorano chiamate di soccorso e agenti di frontiera che riappaiono chissà da dove a controllare le frontiere interne dell’Unione Europa. Migliaia di vite umane perse nelle acque del Mediterraneo, nel disperato tentativo di raggiungere l’Europa, ma anche nel deserto del Sahara, nei campi di prigionia in Libia, e sulle montagne che dividono la Turchia da Iran e Siria. I paesi più ricchi si trincerano, chiusi su se stessi. Ma nonostante ciò, le persone continuano a partire, a muoversi, a cercare un futuro migliore altrove, e alcuni continuano anche a raggiungere l’Europa. ma in molti sono ancora lì, come le persone incontrate e ritratte da Baudoin e Troubs, ad offrire una mano a chi ha lasciato la sua terra in cerca di un futuro migliore o semplicemente di sopravvivenza, sono ancora lì a difendere una visione di umanità solidale senza frontiere e passaporti.

Francis Bacon – La violenza di una rosa

Francis Bacon – La violenza di una rosa

Articolo di Marco Feo

Cristina Portolano in questa “graphic biography” si prende il gravoso compito di raccontare, attraverso il medium del fumetto, la storia e la vita di questo artista così radicale e controverso. Non a caso il sottotitolo scelto per il volume è: “La violenza di una rosa”. Un sottotitolo che ben riassume il valore estetico dell'operazione di Bacon, una bellezza che passa attraverso il dolore delle spine, un'estetica che continuamente riflette fra sofferenza e bellezza.

 

Il viaggio

Il viaggio

di Fabrizio Fabbri

Come sempre l'autore ci sorprende con la sua poetica surreale, distopica, estraniante... ma nello stesso tempo carica di fascino. A chi si riferisce il viaggio citato nel titolo?