Ultimi articoli

La strega Sanaconda e la guerra di virulandia

La strega Sanaconda e la guerra di virulandia

L’emergenza sanitaria causata della diffusione del Covid-19 impone restrizioni e può suscitare apprensione. Anche i bambini stanno vivendo questo delicato periodo con timore. La loro vita quotidiana è stata stravolta poiché non hanno la libertà di vedere gli amici e di giocare con loro. È dunque importante aiutarli a rielaborare la situazione nel modo corretto e le fiabe come sempre sono uno strumento prezioso che può aiutare i genitori. Dalla sensibilità e dalla penna della socia del Lions Club Novara Ovest Ticino, Gabriella De Paoli, è nata così la favola “La Strega Sanaconda e la guerra di Virulandia” che, grazie anche alle illustrazioni di Bruno Testa, si è trasformata in una lettura divertente, a misura di bambino. Ecco il link per scaricare il PDF “La Strega Sanaconda e la guerra di Virulandia”.

Consigli di lettura

Consigli di lettura

Chiusi a forza fra le quattro mura di casa nostra, mai così anguste e desolate, viviamo questi giorni di claustrofobica quarentena immersi in una strana atmosfera, mai respirata, per fortuna, fino ad ora. Un terribile incubo assurdo e surreale, al quale non sappiamo se credere, a meno che qualche nostro conoscete sia stato colpito dal virus. In questo caso l'incubo è ricaduto su di noi con tutta la sua terribile agonia. Per cercare di non pensarci troppo possiamo almeno rifugiarci in qualche buona lettura. Ecco allora da parte dello Sciacallo Elettronico, qualche consiglio. Questi, secondo il nostro umile giudizio, sono i volumi che non possono mancare dalla biblioteca di un appassionato di fumetti. 

Rebibbia Quarantine

Rebibbia Quarantine

Serie animata di Zerocalcare

Come tutti noi in questi giorni flagellati dal contagio del Covid19, anche l'autore Zerocalcare è costretto a vivere in casa e ad osservare dalla finestra, con i suoi occhi ironici e smalizziati, ciò che accade attorno a lui, raccontandoci in una serie di esilaranti animazioni intitolate Rebibbia Quarantine gli effetti delle restrizioni per il Coronavirus sul quartiere romano di Rebibbia, dove vive il fumettista.

 

L'ultimo terrestre

L'ultimo terrestre

Regia di Gian Alfonso Pacinotti (Gipi). Un film con Gabriele Spinelli, Anna Bellato, Teco Celio, Stefano Scherini, Roberto Herlitzka. Genere Drammatico - Italia, 2011, durata 100 minuti. Uscita cinema venerdì 9 settembre 2011 - distribuito da Fandango.

Il film completo è stato messo gentilmente a disposizione gratuitamente dall'autore per aiutare la popolazione a rimanere in casa durante il contagio di Covid 19 in questo terribile marzo 2020.

Assolutamente da non perdere!

Il ragazzo più felice del mondo

Il ragazzo più felice del mondo

L'ultimo film di GIPI si può ora vedere gratuitamente su youtube.

Regia di Gian Alfonso Pacinotti. Un film con Gian Alfonso Pacinotti, Davide Barbafiera, Gero Arnone, Francesco Daniele. Titolo originale: Il Ragazzo più Felice del Mondo. Genere Commedia, - Italia, 2018, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 8 novembre 2018 distribuito da Fandango.

Il film è stato messo gentilmente a disposizione gratuitamente dall'autore per aiutare la popolazione a rimanere in casa durante il contagio di Covid 19 in questo difficile e terribile marzo 2020.

Samuel Stern in mostra a Roma

Samuel Stern in mostra a Roma

Mostra collettiva a cura di Adriana Farina. Inaugurazione mostra e presentazione di "Samuel Stern", "MoFtri" e "Geppetto" il 7 marzo 2020 alle ore 17:00 presso Cart Gallery, via del Gesù 61, Roma. Saranno presenti gli autori per dediche degli albi e sketch su un supporto apposito. Con le opere di: Giulia Argnani, Claudia Balboni, Pietrantonio Bruno, Valeria Burzo, Letizia Cadonici, Silvia Califano, Giancarlo Caracuzzo, Ludovica Ceregatti, Luciano Costarelli, Cristian Di Clemente, Adriana Farina, Luigi Formisano, Luca Lamberti, Stefano Manieri, Annapaola Martello, Alessio Maruccia, Stefano Mastrantuono, Antonio Mlinaric, Andrea Criki Parisi, Marco Perugini, Valerio Piccioni, Riccardo Randazzo, Lisa Salsi, Sudario Brando, Luigi Zagaria.

L'isola dei perduti

L'isola dei perduti

In tutte le edicole il quarto numero della serie di Samuel Stern. L'avventura ci conduce questa volta, a bordo di un battello guidato da un vecchio comandante antipatico, sull'isola di Muck, nell'arcipelago delle Ebridi interne, costa della Scozia Nord-occidentale. Una bella ragazzina (di nome Isobel) sbarca sulle rive collinari dell'isola e viene subito accolta dal vecchio cimitero e dalla chiesa baroccheggiante ricoperta di edera del paesino di Port Mor. Ma la ragazza, apparentemente una giovane turista, non è ciò che sembra e Samuel Stern dovrà affrontare nuovi ed incredibili incubi! La serie fumettistica si apre a nuovi persoanggi e a nuovi intrecci narrativi che sapranno meravigliare e attrarre i suoi lettori.

Gatto Bug

Gatto Bug

Bug è un grosso gattone giallo ed arruffato creato dall'autore Marco Feo. Anche se spesso coinvolto in mille mirabolanti avventure, Bug non vuole essere un eroe, un prode condottiero, un avventuriero senza macchia e senza paura. Preferisce una vita tranquilla, trascorsa a leggere un buon libro, alla ricerca della poesia che anima le piccole cose che lo circondano e i gesti, più semplici, della vita di ogni giorno. Vive libero e spensierato in un mondo meraviglioso, dove possono accadere le cose più strane e bizzarre: i pesci volano nel cielo, le angurie crescono sugli alberi, gli orsi polari si rifugiano nei frigoriferi per stare più al fresco. Il suo nome si pronuncia proprio così: BUG (e non BAG all'inglese, non ha alcun riferimento con la parola “insetto” e neppure le sembianze).

L'uomo che scoprì il segreto di Leonardo

L'uomo che scoprì il segreto di Leonardo

In occasione del cinquecentesimo della morte di Leonardo Da Vinci moltissime iniziative sono state dedicate al genio rinascimentale. Anche la Sergio Bonelli editore ha reso omaggio al grande artista del quattrocento con ben quattro pubblicazioni. Di una abbiamo già parlato, si tratta dello speciale di Martin Mystère n. 36 uscito in edicola quest'estate ed intitolato "L'uomo dal Rinascimento". A distanza di pochi mesi ecco in edicola "L'uomo che scoprì il segreto di Leonardo", sempre curato dallo staff mysteriano ma inserito nella collana delle "Storie da Altrove", non contempla quindi la presenza del detective dell'impossibile. Tutto ha inizio in Toscana nel 1460, nella campagna attorno al paese di Vinci...

Intervista a Leo Ortolani

Intervista a Leo Ortolani

Lo Sciacallo Elettronico intervista Leo Ortolani che ci racconta la genesi del suo celebre personaggio: Rat Man! Il percorso attraverso l'autoproduzione all'inizio, la scalata al successo di una delle menti più fervide del mondo fumettistico del nostro paese. L'erede ufficiale di Jack Kirby ci svela tutti i dietro le quinte dei sui comics! Come nascono le sue esilaranti idee, come si strutturano le sue irridenti sceneggiature, come prendono vita i suoi plastici disegni!

Per citare un suo celebre aforisma: "Fletto i muscoli e sono nel vuoto!"

 

La buona temperie

La buona temperie

Testi di Gabriele Ferrero - disegni di Alfonso Cucinelli

“Quante anime vidi vagare nel mio argonautico viaggio. Giunsi nel labirinto armonico, giardino mistico di perfetta bellezza in cui l’aurora, con grazia assoluta, ascendeva al trono del cielo. Cantavo con voce di non-pensiero”. Nel racconto, il soggetto narrante non è una precisa forma corporea, quanto una più completa essenza vitale. Il corpo animico, spogliato dell'aspetto grossolano, terrestre, si spinge oltre la realtà fisica senza coglierne il fine ultimo. Le normali azioni restano più in basso, così asservite al conseguimento di un facile successo personale. Spogliarsi del proprio Io e abbandonare il mondo delle illusioni, di quegli inganni che si nascondono in qualsiasi aspetto quotidiano del vivere, potrebbe essere il messaggio di fondo.

Non c'è più poesia

Non c'è più poesia

Testi e disegni di Fabrizio Fabbri

Non c'è più poesia ci suggerisce Fabrizio Fabbri in una delle sue sintetiche ma profonde narrazioni fumettistiche. Non c'è più poesia... eppure fra quelle vignette cangianti di colori saturi, di tonalità ricercate e vagamente pop, sicuramente con molta tristezza e disincanto, a noi sembra che di poesia ce ne sia molta. Una nuova prova, se mai ce ne fosse bisogno, della potenzialità narrativa e fabulatoria del linguaggio fumettistico.

 

Jim Lee disegna Geralt da The Witcher

Jim Lee disegna Geralt da The Witcher

Il grande disegnatore, di origine coreana ma statunitense di adozione, Jim Lee, famosissimo per le sue opere fumettistiche pubblicate da Marvel, Image e DC, ha realizzato questo video dimostrativo di oltre un'ora di lezione, in cui disegna il personaggio Geralt da The Witcher. Tecnica matita e china (pennarello). Molto interessanti anche i commenti del disegnatore durante l'esecuzione dell'illustrazione.

 

 

Opere in Parole

Opere in Parole

Opere in Parole, nuovo progetto degli ospedali Humanitas Gavazzeni e Castelli di Bergamo che amplia l’esperienza de La Cura e la Bellezza per portare l’emozione dell’arte fino al letto dei pazienti grazie alla creatività di Dora Albanese, Marco Baliani, Oliviero Bergamini, Marco Bianchi, Bruno Bozzetto, Lella Costa, Federica Fracassi, Paolo Fresu, Enrico Ianniello, Tony Laudadio, Michela Murgia e Andrea Renzi hanno interpretato i capolavori del museo Accademia Carrara con parole, musica e voce. Conferenza stampa di Opere in Parole: 25 febbraio, ore 12, Spazio la Feltrinelli, Piazza Piemonte 2/4, Milano (Interverranno anche Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, e alcuni autori).

Intervista a Riccardo Secchi

Intervista a Riccardo Secchi

Riccardo Secchi è il figlio di Luciano Secchi, cioè Max Bunker. Questa cosa la diciamo subito, perchè tanto, con un padre così... ehm... ingombrante, non la si poteva non menzionare. Ecco, ora che ci siamo messi a posto, passiamo a parlare di lui, lasciando perdere l'illustre genitore. Riccardo oggi è un affermato sceneggiatore, collabora con le più importanti case editrici del nostro paese come Disney e Bonelli. Nel lontano 1995, ancora giovanissimo, lanciò nel mercato (allora nascente) delle fumetterie una miniserie dedicata ad una suora super-eroina: Gabriel! Lo Sciacallo Elettronico lo intervistò per i suoi lettori. Dopo 25 anni abbiamo pensato di riproporvi quella chiaccherata per riflettere su ciò che è cambiato nel mondo e nel mercato del fumetto.

Samuel Stern: Legione

Samuel Stern: Legione

Da pochi mesi ha fatto la sua comparsa nelle nostre edicole una nuova serie a fumetti: Samuel Stern. Ne avevamo già parlato analizzando il numero uno. A distanza di tre mesi e tre numeri non possiamo che continuare a parlarne molto positivamente. Il fumetto si presenta come il classico bonellide, nel formato, nella gabbia di impaginazione e nella tipologia di disegno, riserva invece interessanti novità a livello di soggetto. Il protagonista, Samuel Stern è una sorta di esorcista, un cacciatore di demoni. Non aspettatevi, però un nuovo clone del più famoso indagatore dell'incubo, la trama e l'idea di fondo è decisamente diversa e proprio per questo molto interessante.

Il vampiro

Il vampiro

Il vampiro” scritto da John William Polidori è considerato il capostipite letterario della figura del vampiro moderno. Grazie al racconto del giovane medico inglese, ripreso in seguito nel romanzo “Dracula” di Bram Stoker, vengono abbandonate le sembianze bestiali e mostruose che avevano da sempre caratterizzato le creature della notte assetate di sangue, tipiche delle leggende popolari, in particolare dell'Europa orientale e meridionale, per trasformare il terribile dissanguatore in una figura più elegante, dall'apparenza nobile, inserita abilmente nella società aristocratica di inizio ottocento, dotata di un particolare fascino ammaliatore, capace di sedurre le sue vittime per poi trascinarle verso l'assoluta perdizione fisica e morale.

Scrivi

Scrivi

Testo e disegni di Antonio Ferrara

Scrivi, coltiva nostalgia come un bel fiore. Pensa i pensieri come veloci uccelli, come le voci forti di un mercato. Non andar troppo alle feste, va sulle cime degli alberi, sulle punte delle montagne. Tieni per mano te stesso bambino per rubare e per dire, per cantare e per piangere. Metti in fila parole come sorriso, lotta, poesia, perché dietro ogni cosa camminano altre cose. Tieni insieme un cane e un gatto nel cuore, non svelare il mistero, alimenta il segreto. Da te ogni giorno il sole aspetta in dono una conchiglia.

Odio

Odio

Testi e disegni di Fabrizio Fabbri

Nella nostra società ogni giorni di più sembra crescere l'odio che le persone riversano nelle strade: imprecando contro gli altri automobilisti, imprecando perchè si è in coda. imprecando per i ritardi o le chiusure anticipate. Odio! Odio! Odio! Siamo talmente assuefatti da questo sentimento che ormai ce ne nutriamo spasmodicamente, ne abbiamo sempre più bisogno. E ben lo sa il nostra Fabrizio Fabbri che con il suo sguardo pronto ed ironico è pronto a scattare anche questa fotografia.

Un gioco da ragazzi?

Un gioco da ragazzi?

Campagna di sensibilizzazione contro le ludopatie curata dallo Sciacallo Elettronico. A cura del Centro Servizi per il Territorio e di Legambiente circolo di Novara. Con il patrocinio gratuito ASL NO. Video e fumetto diventano linguaggi per veicolare messaggi sociali.